Altri ComuniCronacaSiciliaVideo

Castellana Sicula: Il Parroco trasmette la Via Crucis in diretta e scoppia la polemica – 🎥 VIDEO

"Avrebbero violato la normativa Anti Covid19. Nessuna sicurezza per i cittadini”. Presentata un’interrogazione dal Gruppo Diventerà Bellissima

CASTELLANA SICULA – Nella tarda serata di ieri il Parroco della Chiesa San Francesco di Paola, Don Francesco Richiusa, ha trasmesso una diretta video nella pagina Facebook di “Parrocchie di Castellana Sicula”. La diretta aveva come scopo la Via Crucis Pasquale.

A firmare l’interrogazione sono stati i Consiglieri Comunali del Gruppo Diventerà Bellissima, Angelo Pizzuto e Calogero Ventimiglia.

“Sono sereno perchĂ© la cosa mi fa sorridere – ha dichiarato al telefono il Parroco di Castellana Don Francesco Richiusa però allo stesso tempo sono molto deluso perchĂ© la reputo una bassezza. É anticlericale tutto ciò. Non c’è stato nessun assembramento di persone. La funzione è stata svolta con la chiesa a porte chiuse e nel suo interno erano presenti quattro persone ed io. Nessuna norma è stata violata, – conclude il prete – questo gesto mi sembra proprio un attacco”.

A SEGUIRE RIPORTIAMO PER INTERO L’INTERROGAZIONE DEI CONSIGLIERI COMUNALI DI “DIVENTERÀ BELLISSIMA”

Svolgimento Via Crucis Pasquale presso la Chiesa di San Francesco di Paola di venerdi 3 aprile 2020. I sottoscritti Consiglieri Comunali di minoranza del Comune di Castellana Sicula, rappresentano quanto segue :

– tra il profondo stupore misto a forte preoccupazione di grande parte della cittadinanza di Castellana Sicula, il profilo Facebook denominato “Parrocchie di Castellana Sicula” trasmetteva in diretta nella serata di Venerdi 3 Aprile una sorta di “Via Crucis Pasquale” con la partecipazione di alcuni cittadini Castellanesi;

– nel video in questione, che questo gruppo consiliare è disponibile a fornire in versione integrale della durata di oltre UNA ORA E SEI MINUTI, si alternavano al microfono oltre al parroco di Castellana Sicula Don Francesco Richiusa, anche il Consigliere Comunale Massimiliano Migliore, anche altri soggetti rappresentati chiaramente nel video;

– che tale raffigurazione rappresenta una PALESE VIOLAZIONE DELLA VIGENTE NORMATIVA ANTI COVID19, ed in particolare del DPCM 4 Marzo 2020, del DPCM 8 Marzo 2020, del DPCM 22 Marzo 2020, del DCPM 27 Marzo 2020, del DCPM 3 Aprile 2020, delle Ordinanze del Presidente della Regione Siciliana n. 5, 6, 7,9;

– che limitatissime deroghe sono concesse per eventi attinenti a funzioni religiose, ed in ogni caso come prescritto da precise direttive della Conferenza Episcopale Italiana sempre con il rigoroso rispetto delle normative igienico sanitario che prevedono l’utilizzo di presidi sanitari (guanti, mascherine e quant’altro …), la sterilizzazioni di apparecchiature e microfoni ad ogni persona che si alterna sul pulpito, mantenimento delle distanze di sicurezza, divieto di spostamento da casa se non per giustificati motivi di emergenza sanitaria ed ogni altra prescrizione sanitaria prevista nei succitati DPCM ed Ordinanze Regionali;

– che nella serata in questione, in barba ad ogni succitata prescrizione che ogni comune cittadino di Castellana deve osservare, le persone raffigurate nel video NON INDOSSAVANO presidi sanitari di alcun tipo, nessuna mascherina, niente guanti, nessuna sterilizzazione del microfono che si passavano tra loro, e nessuna altra precauzione prevista nei succitati decreti;

– che la trasmissione via social network dell’evento ha provocato scompiglio e disorientamento nella comunitĂ  religiosa e non, anche per l’alto valore diseducativo di chi invece dovrebbe dare l’esempio, con decine di segnalazioni da parte di cittadini che si recavano in Chiesa per cercare di partecipare, con decine di condivisioni dell’evento anche presso altre comunitĂ  religiose che nella incertezza potrebbero emularle;

– che non si capisce il motivo reale per cui centinaia di cittadini di Castellana Sicula siano costretti a casa gia’ da diverse settimane, osservando le regole dettate dalla normativa per il contrasto dell’emergenza COVID19, ed invece alcuni cittadini immotivatamente sono usciti dalla loro abitazione per svolgere questa attivita’ che poteva essere condotta con altre modalitĂ , come in tutte le altre parrocchie, rispettose della vigente emergenza;

– che lo stesso Papa Francesco, nel corso della “Preghiera Universale” da lui promossa lo scorso Lunedi 30 Marzo ha voluto dare l’esempio a tutto il mondo presentandosi da solo a Piazza San Pietro, prima volta nella storia, proprio per ribadire alla popolazione mondiale con forza e determinazione un concetto molto semplice, e cioè “Restate a casa e non mettete a rischio la salute vostra e dei vostri cari”;

– che evidentemente neanche il messaggio forte e dirompente di Papa Francesco ha convinto i soggetti partecipanti alla Via Crucis di Castellana a desistere dal perpetrare azioni che possano mettere a rischio la salute non soltanto dei partecipanti, ma anche delle loro famiglie e potenzialmente della popolazione di Castellana Sicula;

– che questi soggetti partecipanti alla serata e immortalati attraverso il video postato su facebook, ai sensi della vigente normativa, vanno identificati e segnalati alle autoritĂ  competenti come qualsiasi cittadino comune che violi la vigente normativa di contrasto all’emergenza COVID19; AL SIGNOR SINDACO AL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI AL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE CIVILE AL COMANDANTE STAZIONE CARABINIERI E, p.c. A S.E. La signora PREFETTO DI PALERMO A S.E. IL VESCOVO DI CEFALU’ LORO SEDI

– che le autoritĂ  in indirizzo, siano esse civili che religiose, dovrebbero prendere i dovuti provvedimenti nei confronti di chi viola le norme vigenti e mette a rischio la salute pubblica;

PER SAPERE:
– se il sig. Sindaco di Castellana Sicula fosse a conoscenza del fatto che alcuni cittadini di Castellana Sicula, individuati attraverso un video che questo gruppo e’ disponibile a consegnare, hanno partecipato alla “Via Crucis” tenutasi presso la Chiesa di San Francesco di Paola nella serata del 3 aprile 2020 senza indossare i presidi sanitarie e le precauzioni previste dalla vigente normativa anti COVID19;

– quali provvedimenti intenda prendere il sig. Sindaco di Castellana Sicula, nella qualitĂ  di autoritĂ  sanitaria comunale, per contrastare e prevenire questo tipo di attivitĂ  che mettono a serio rischio la sicurezza pubblica dei cittadini di Castellana Sicula;

– se il sig. Sindaco di Castellana Sicula abbia opportunamente segnalato i fatti citati in narrativa e seguiti da centinaia di cittadini, alle autoritĂ  di pubblica sicurezza ed a quelle religiose.

IL VIDEO

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi