Altri ComuniCronacaSicilia

Altavilla Milicia: Uccide moglie e due figli di 5 e 16 anni. Salva l’altra figlia di 17 anni

La moglie bruciata e sepolta. L’uomo è di Altavilla Milicia ed ha 54 anni

Altavilla Milicia (Pa)Uccide e brucia la moglie, poi la seppellisce nel terreno vicino casa, e strangola i figli di 5 e 16 anni. Un’altra figlia di 17 anni è riuscita a salvarsi.

Si chiama Giovanni Barreca, di 54 anni ha ucciso, ad Altavilla Milicia la moglie, Antonella Salamone e i due figli Emanuel di 5 anni e Kevin di 16. Un’altra figlia di 17 anni è riuscita a salvarsi. Non è ancora chiaro se sia scappata dalla scena del delitto trovando rifugio a casa di amici o se ieri sera si trovava fuori casa.

Del cadavere della madre, sarebbero state trovate solo alcune parti sepolte nel terreno vicino casa della coppia. Secondo quanto si apprende la donna sarebbe stata bruciata e sepolta. Il delitto, particolarmente efferato, uno dei figli (quello di 16 anni) sarebbe stato torturato e strangolato con delle catene.

 channel-whatsapp-tvh.png

L’uomo, dopo il delitto, ha chiamato i Carabinieri e si è fatto trovare a Casteldaccia dove è stato arrestato. Nel delitto, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe coinvolta anche una coppia di conoscenti. I militari del reparto operativo stanno ricostruendo quanto accaduto. Sul posto ci sono anche i Ris di carabinieri.

L’omicidio è avvenuto alle 3 di notte. La scena del delitto viene definita dagli inquirenti “particolarmente cruenta”. Le indagini sono affidate ai militari del reparto operativo di Palermo, coordinati dai magistrati della procura Termini Imerese.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi