CerdaCronaca

Cerda: Il Coronavirus non ferma la ricerca AIL

Il coronavirus non ferma la generosità nei confronti della ricerca AIL (Associazione Italiana contro Leucemie Linfomi e Mieloma)

La situazione di emergenza Covid-19 peggiora la situazione negli  ospedali nei centri ematologici, ma non ferma la ricerca Ail.

A Cerda, i Volontari AIL vista l’impossibilità di poter essere in Piazza La Mantia, per la raccolta fondi e per la vendita dell’Uovo di Pasqua, hanno deciso, nonostante il rischio di portare le uova (per chi le desidera) direttamente a casa, a partire dalla settimana dopo Pasqua.

“Un ringraziamento va  al Sindaco Salvatore Geraci – dichiarano i volontari – per aver accettato di non fermare la ricerca in un periodo difficile per tutti”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi