CronacaItaliaNews

Coronavirus: Nuovo decreto approvato dal Governo. Entro il 15 Nuovo Dpcm

Il Consiglio Dei Ministri estende la durata delle attuali norme anti-contagio, scadute oggi, fino al 15 Ottobre. Entro tale data verrà emanato un nuovo Dpcm

Il Governo ha prorogato al 31 Gennaio 2021 lo stato d’emergenza per il Coronavirus, estendendo al 15 Ottobre la validità del Dpcm con le norme anti-contagio, che sarebbero scadute oggi. Diventa subito obbligatorio indossare la mascherina anche all’aperto, se si è vicini ad altre persone non conviventi. Entro il 15 Ottobre è atteso un nuovo Dpcm con le regole anti contagio.

È dunque obbligatorio portare sempre con se la mascherina, da usare sempre nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto. Obbligo di utilizzo anche in tutti i luoghi all’aperto, ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento. Sono esclusi i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità.

Il Dpcm approvato oggi prevede inoltre che le Regioni non possano adottare norme meno restrittive di quelle del Governo.  Ai Presidenti di Regione resta invece la possibilità di adottare ordinanze più restrittive al fine di contenere eventuali focolai.

Confermato il divieto di assembramenti con un’attenzione particolare alla movida notturna con controlli intensificati, oltre alle forze dell’ordine e alla polizia locale, verranno impiegati anche i soldati dell’esercito.

Con la proroga dello Stato di Emergenza resta anche l’incentivo allo smart working per tutti i lavori che possano applicarlo. Resta l’obbligo di rispettare i protocolli di sicurezza definiti per la riapertura dei luoghi di lavoro, di ristoranti e locali. Per cinema, teatri e concerti resta il limite di 200 persone per gli spettacoli al chiuso e 1000 persone per quelli all’aperto.

Chi trasgredisce le regole anti-contagio avrà una multa da 400 euro a 1000 euro. Multe ben più salate per chi ha contratto il Coronavirus, ma non rispetta la quarantena: previsti da una parte una sanzione penale con l’arresto da 3 a 18 mesi e dall’altra un’ammenda da 500 a 5mila euro.

Anche chi arriva in Italia da Gran Bretagna, Olanda e Belgio dovrà sottoporsi al tampone obbligatorio. Finora l’obbligo del test molecolare o antigenico con il tampone è previsto per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta, Spagna, oltre che da Parigi e altre sette regioni della Francia.

Le regole da rispettare sempre

  • Distanziamento fisico di almeno un metro
  •  Divieto di assembramento
  • Lavare e igienizzare sempre le mani
  • Obbligo di stare a casa con più di 37,5 di febbre

Entro il 15 Ottobre verrà emanato un nuovo Dpcm.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi