CronacaMessinaSicilia

Messina: L’ultimo saluto al Poliziotto Angelo Spadaro, travolto da un Tir sulla A18

Nell’incidente sull'Autostrada Catania-Messina hanno perso la vita tre persone tra cui l’Assistente Capo di Polizia

Foto poliziadistato.it

SANTA TERESA RIVA – Più di mille persone si sono radunate nella Chiesa della Madonna del Carmelo per dare l’ultimo saluto ad Angelo Spadaro, il poliziotto 56enne morto nella notte tra lunedì e martedì sull’autostrada A18 Messina-Catania mentre prestava soccorso durante i minuti immediatamente successivi all’incidente che ha coinvolto un’auto e un tir.

Il santuario Mariano di Santa Teresa di Riva gremito di parenti, amici colleghi e di cittadini commossi, ha accolto il feretro di Angelo avvolto nella Bandiera Italiana. Presente alla cerimonia anche il capo della Polizia Franco Gabrielli. Difficile trattenere le lacrime durante la cerimonia funebre soprattutto per le diverse testimonianze toccanti sull’uomo, il poliziotto, l’amico, il compagno.

Ma chi era Angelo? per le persone che lo hanno conosciuto era realmente buono, generoso, esemplare, sincero e leale con tutti.

Angelo è morto mentre stava svolgendo il suo lavoro; stava facendo dei rilievi di polizia su un precedente incidente, un’attività che tutti gli specialisti della stradale sanno essere la più pericolosa e, comunque, necessaria.

Eppure Angelo, quella notte, era lì, insieme al suo collega Giuseppe Muscolino, rimasto gravemente ferito, a fare il suo dovere.

Mancherà ai suoi familiari, ai suoi amici e ai colleghi che lo conoscevano e che con lui lavoravano ogni giorno. Noi ci auguriamo che venga ricordato soprattutto quando sulle strade, ognuno, deciderà di premere sull’ acceleratore, di fare un sorpasso azzardato, di guidare guardando ogni minuto i messaggi sul telefonino. Solo così il suo sacrificio potrà avere significato.

Fonte: poliziadistato.it

Tags

Related Articles

Back to top button
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi