CronacaPalermoSicilia

Palermo: Rapine ai danni di Uffici Postali, in arresto quattro pregiudicati palermitani

A far luce sugli episodi delittuosi ed inchiodare i quattro malviventi le indagini condotte dai “Falchi”

La Polizia di Stato ha tratto in arresto quattro pregiudicati palermitani, rispettivamente di 34, 24, 22 e 21 anni, del “Villaggio Santa Rosalia” e di Brancaccio, ritenuti i responsabili di alcune violente rapine ai danni di Uffici Postali cittadini perpetrate tra giugno e luglio scorsi.

A far luce sugli episodi delittuosi ed inchiodare i quattro malviventi le indagini condotte dai “Falchi” della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Squadra Mobile, che hanno consentito di ricostruire la dinamica dei singoli episodi e di acquisire importanti riscontri circa la responsabilità dei quattro individui. Elemento comune a tutte le rapine il medesimo modus operandi degli autori e la partecipazione di uno dei quattro malviventi.

Il primo episodio contestato risale al 14 giugno 2018 alle poste di via Oreto e vide protagonisti due dei quattro che consumarono una rapina dalla inusitata violenza che fruttò 2.445,00 euro. La seconda rapina è stata commessa il 21 giugno 2018, intorno alle ore 11,20, ai danni dell’Ufficio Postale di via Boccadifalco. Anche in quella circostanza due soggetti parzialmente travisati, minacciarono e colpirono con pugni un impiegato, impossessandosi del denaro custodito in cassa; raggiunto poi l’ufficio del direttore, minacciando anche lui, si appropriarono di un’ulteriore somma di denaro, per un bottino complessivo di circa 4.500,00 euro. I Falchi della Mobile, in questo caso, sfruttarono l’importante dato fornito dall’intuito di un poliziotto libero dal servizio che transitando casualmente nei pressi del luogo del reato, aveva notato la fuga dei due malviventi ed era riuscito a trascrivere il numero di targa del ciclomotore utilizzato per scappare, poi risultato quello in uso al Caccamo.

L’ultimo episodio si consumò il 12 luglio 2018, intorno alle ore 16.10, presso l’Ufficio Postale di via F.P.Orsi: a “colpire”, secondo quanto appreso dagli agenti intervenuti poco dopo il fatto, due giovani con cappellini da baseball in testa, i quali dapprima simularono di compilare un bollettino, poi all’improvviso scavalcarono il banco delle casse, asportando diverse banconote per un importo di circa 1.400,00 euro e colpendo con un pugno l’addetto allo sportello.

In ragione degli elementi desumibili dal ripetersi, in un arco temporale ristretto, di episodi delittuosi consumati con identiche modalità operative e degli indizi raccolti in occasione delle precedenti rapine, i poliziotti hanno orientato immediatamente i loro sospetti su uno dei quattro malviventi, comune denominatore a tutti gli eventi delittuosi. Incrociando i dati in loro possesso e gli indizi raccolti nelle immediatezze della rapina sono poi risaliti agli altri tre, tutti tratti in stato di arresto.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi