CerdaCronacaEventi

Cerda: Premiati cinque cittadini per il loro impegno civico

L'amministrazione Geraci ha onorato ufficialmente l'impegno che alcuni cittadini hanno manifestato per Cerda, offrendo, ognuno, sotto profili diversi, il proprio personale e disinteressato contributo a portare alto il nome del Paese

Con determina sindacale 224, l’amministrazione comunale capeggiata dal Sindaco Salvatore Geraci, coadiuvato dal Direttore Artistico Francesco Cappadonia, sabato 23 aprile 2022, presso la sede del Consiglio  Comunale, ha voluto esprimere il proprio riconoscimento a cinque cerdesi che si sono distinti in azioni meritorie, nei confronti della comunità, in termini di volontariato, benefici, sociali e civici, assegnando loro il premio “Cinque cerdesi dell’anno” in occasione della 40ª edizione della Sagra del Carciofo.

I cinque cerdesi a ricevere il riconoscimento sono: Antonio Cappadonia, maestro gelatiere, unico in Sicilia ad aver conquistato gli ambiti “tre coni” Gambero Rosso. Il suo gelato nasce dai prodotti d’eccellenza della Siciliacome il limone di Cerda, il mandarino tardivo di Ciaculli,la fragola dei Monti Sicani e la pesca gialla di Leonforte,valorizzandone tutte le proprietà,nel pieno rispetto delle loro caratteristiche organolettiche. Antonio Cappadonia è l’ideatore dello “Sherbet Festival” ovvero l’incontro tra le eccellenze del mondo del gelato artigianale.

Antonino Catanzaro, grande appassionato della Targa Florio ,ha raccolto una miriade di reperti sulla Targa, creando un museo intitolato a Vincenzo Florio. Nel 2021 ha fatto realizzare dal suo amico artista Calogero Sperandeo, utilizzando lamiere informi dal peso di 400kg la Bugatti in scala reale portata al successo alla XVII Targa Florio del 1926 da Meo Costantini. Nello stesso anno la Commissione Storia e Musei dell’ASI ha riconosciuto l’originalità dell’idea di Antonio Catanzaro e l’estro del creatore Calogero Sperandeo.

Salvina Cimino ,una scrittrice e blogger, grazie alla sua passione per la letteratura è divenuta una book influencer.  Dopo il primo lockdown pubblica il suo personale diario “Una natura lover in lockdown”, dove narra le vicende legate alla pandemia. Nel dicembre 2021 ha partecipato alla realizzazione del “Bullet Journal del lettore”,con il suo libro “La fame d’aria”. È stata premiata tra le 15 donne più rappresentative del comprensorio Imerese per l’attività svolta.

Marilena Liberti,infermiera laureata con 110/110 nel 2009, ha conseguito due master, uno in area critica nel 2011 ed uno in gestione degli accessi vascolari e terapia endovenosa nel 2021. Dall’aprile 2010 lavora presso l’Unità Operativa di riabilitazione dell’ospedale Giglio di Cefalù ed attualmente presso L’Unità di risveglio. Nel 2021 è stata vincitrice della prima edizione del premio commemorativo “Giovanni Cristoforo” istituito dalla Fondazione Giglio di Cefalù come miglior infermiere e coordinatore infermieristico dell’anno.

Giovanni Lo Dato, nato a Cerda il 18.09.1951, ma vive a Lipomo (Como), da sempre impegnato nel sociale, volontario della Parrocchia di Lipomo, in data 29.11.2021 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha conferito l’onorificenza di “Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, per aver salvato insieme con Mauro Masetti autista della Croce Rossa, con lucido e tempestivo intervento,in gruppo di ragazzi minacciati dal divampare di un incendio. Con tale gesto, l’amministrazione ha voluto esprimere l’apprezzamento, la stima l’ammirazione e la gratitudine di tutta la Comunità Cerdese.

Alla Cerimonia ha preso parte On. Toto Cordaro assessore Territorio e Ambiente, durante la quale, è stato consegnato un riconoscimento speciale a Michele La Tona. Michele La Tona, palermitano, 62 anni, sposato, un figlio. Da oltre trentacinque anni svolge la propria attività nell’ambito del teatro e dello spettacolo. Ha diretto numerose pubblicazioni e fra queste “Palermo al Teatro”, organo ufficiale della Fondazione Andrea Biondo. Ha collaborato con varie testate giornalistiche ed è autore di saggi come “Camus, testimone di libertà”, “La vera storia della baronessa di Carini”, “Come nasce un teatro stabile”, “Appunti di teatro”.

E’ stato tra i fondatori del Teatro Biondo Stabile di Palermo. Dal 1975 ha lavorato al Teatro Biondo da Direttore dell’Ufficio Stampa prima e segretario generale dopo. E’ stato membro effettivo della Commissione nazionale AGIS-UNAT Teatri pubblici per i rinnovi dei contratti di lavoro.Ha diretto e festivals di livello nazionale ed internazionale quali: Segesta Teatro, Palermo di Scena, Tindari Estate, Palermo Tutta, Palermo Teatro, Orestiadi. Per un brevissimo periodo è stato anche Direttore Artistico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Ha lavorato come consulente per il Comune di Palermo per le attività teatrali e culturali. E’ stato direttore artistico nel triennio 2004-06 del Circuito Teatrale Siciliano promosso dal Ministero dei Beni Culturali. E’ stato consulente della Rassegna “Il Circuito del Mito”, organizzata dalla Regione Sicilia – Assessorato al Turismo.

Ha organizzato le tournèes all’estero dello Stabile di Palermo (Canada, Stati Uniti d’America, Argentina, Grecia, Spagna). Ha rappresentato in Italia il Teatro dell’Opera di Praga diretto da Daniel Dvorak, l’Opera Mozart e la Prague Chamber Armony di Praga. Nell’ambito della propria attività ha, tra l’altro, avuto costanti relazioni con: Osterreicischer Bundestheatervrerband di Vienna (Ente dei teatri pubblici di Vienna), Festival Merida, Wiener Philarmoniker, Teatro Danza di Wuppertal, Festival di Carnuntum, Festival di Avignone, Salonicco capitale europea della cultura, Italie au Canada.

Nel corso della attività ha avuto rapporti, tra gli altri, con artisti, produttori, intellettuali, registi come Jean Louis Trintignant, Georg Springer, Giorgio Albertazzi, Jack Lang, Peter Klein, Pina Bausch, Peter Pecha, Giorgio Strehler, Joseph Mifsud, Andrea Bocelli, Paolo Guerra, Thierry Salmon, Maurizio Scaparro, Giorgio Guazzotti. Ha ideato le “albe teatrali” di Segesta nel luglio del ’99. E’ docente di organizzazione teatrale in corsi europei per managers teatrali.Ha ideato il progetto “Palcoscenicototale” per il Comune di Caltabellotta per il triennio 2007/2009. Nel triennio 2007-2009 è stato Direttore Artistico dellle Orestiadi. Attualmente è Direttore Oganizzativo della Fondazione Orestiadi di Gibellina. Dal 1973 è iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

Cerda: Apertura 40ª Sagra del Carciofo e premiazione Cerdesi dell’anno

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi