Musica e SpettacoloTermini ImereseTermini Musica e Spettacolo

Cinema: Il passato che riaffiora improvvisamente nel racconto della luna

Da dove nasce l’idea di immaginare i personaggi passati calati nelle loro vite quotidiane lo racconta il registra Mimmo Minà

L’8 Marzo 2022, al Cinema Eden di Termini Imerese, sarà proiettata la prima del Film “C’era la luna” del Regista Termitano Mimmo Minà. Due le proiezioni in programma: La prima alle ore 18:30 e la seconda alle ore 21,00.

L’Intervista al Regista di Termini Imerese, Mimmo Minà:

“Certi personaggi che hanno fatto parte della nostra adolescenza restano per sempre dentro ognuno di noi, fanno parte e sono il nostro passato, danno origine alle nostre esperienze, ce li portiamo comunque sempre dietro anche se crediamo di averli dimenticati. E in questa notte di luna piena, che è anche notte di sogno, dentro i vicoli silenziosi e notturni di una antica città sembrano riaffiorare. Erano lì da sempre, pirandellianamente, nell’attesa di rivivere per un attimo la loro stessa vita. Sono non soltanto i nostri “babbi du paisi” ma di tutti i paesi, quelli che noi riteniamo essere “diversi” e, a volte, con troppa facilità tenuti ai margini. Nello scrivere la sceneggiatura, forse dettatami dagli stessi personaggi, li ho voluti rivedere come siamo noi, stesse passioni, amori, sentimenti, desideri, aspirazioni. Sono i tanti “Ciaula”  che, nell’incanto della luna, riescono a parlarci di se stessi”.

IL VIDEO 

Iscriviti al canale video di TelevideoHimera

Sinossi

Rumore di passi tra ciottoli e scalinate, qualcuno passeggia nel silenzio notturno delle viuzze. Un bagliore di luna segna il profilo del monte e illumina la conca di golfo. Il frinire delle cicale si confonde con il lontano latrare di cani, il battere d’ali di un pipistrello, il suono di una perduta melodia. È notte di luna piena, forse è sogno. Le notti di luna piena ci invitano a parlare di noi stessi e con noi stessi. I matti, i “babbi du paisi”, gli emarginati rivivono desideri, amori, passioni, pulsioni, smanie e sconforti, ambizioni e disillusioni, di una vita “che poteva loro essere”.

Uomini, donne e ragazzi aggrovigliati in una esistenza da cui non trovano modo d’uscire, contrariati nei disegni, frodati nelle aspirazioni e nell’attesa di qualcosa, o qualcuno, che forse mai arriverà. Ardite giovinette ai margini, deluse, scontente e disponibili alle adolescenziali pulsioni ma con in corpo la rabbia e il grido straziante del deriso. Anziani che trovano nel silenzio la vera arte della comunicazione e il lontano rifugio dall’inquietante solitudine. E ancora, candidi innamorati che cantano alla luna la malinconica dichiarazione di un impossibile amore.

Voci della tua adolescenza che credevi di avere dimenticato e che  invece riaffiorano in “Bilico” tra realtà e sogno. Quei personaggi erano lì in attesa di rivivere, per un attimo, la loro stessa vita, sotto la luce pallida della luna, immobile e silenziosa, eterna testimone della “buttanissima nostalgia del passato”.

IL TRAILER

Iscriviti al canale video di TelevideoHimera

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi