ItaliaNews

Coronavirus, cosa fanno e cosa fare con i bambini a casa

I consigli su come trascorrere al meglio il tempo in casa con i propri figli, diffusi dal Moige - Movimento Italiano Genitori

Da diversi giorni ci troviamo a vivere una realtà nuova che ci trova spesso impreparati e poco organizzati. Sono tante le mamme e i papà che si ritrovano in casa alle prese col lavoro, laddove possibile lo smart working, e con l’assistenza ai propri figli per cui diventa sempre più difficile inventarsi qualcosa di nuovo per far trascorrere ai bambini le giornate in maniera stimolante e costruttiva.

Il ruolo per i genitori mira a volgere in positivo questo tempo purtroppo difficile, per gli adulti ma anche per i bambini. Il tempo per lo studio è prezioso: i genitori dovranno aiutare i più piccoli a ricevere i compiti assegnati e svolgerli; per i più grandi basterà agevolare le loro capacità organizzative e di uso della tecnologia per ricevere i compiti e formare gruppi di studio video-collegati: la dimensione sociale, seppur via web, li aiuterà a darsi tempi e obiettivi di studio. Ma bisogna sottolineare che questo non basta, i ragazzi hanno bisogno anche di altro come attività e idee stimolanti e propositive per trascorrere serenamente il tempo a casa.

Godiamoci i figli, coccoliamoli, parliamo con loro, giochiamo e facciamo tutto ciò che è possibile insieme, lasciare che i figli possano esprimere in casa con maggiore libertà la propria creatività: non succede nulla se si lascia che mettano sottosopra la cameretta o anche il salone per costruire un rifugio o una “casa sull’albero” usando lenzuola, sedie,… giocando con i vestiti di carnevale o di mamma e papà. Tanto non aspettiamo ospiti!

Insieme si possono fare tante cose belle: un cineforum familiare riscoprendo film con buoni contenuti o anche semplicemente divertenti ma sani, magari in lingua inglese; musica e canto per chi ama quest’arte e ha uno strumento, giochi da tavola e tornei a carte, costruire un puzzle, cucinare insieme (magari anche una ricetta più elaborata che non si ha mai il tempo di fare), riordinare armadi e sgabuzzini con roba accumulata negli anni, piccoli lavori domestici tanto rimandati, spostare l’arredamento di una stanza inventando una nuova disposizione, fare tutto con allegria e buon umore!

Stimolare il più possibile i ragazzi nel ricordare ciò che i nostri nonni ci hanno insegnato e raccontato, un nuovo stile di vita che gli permetterà di capire l’importanza di ciò che ci circonda, riscoprendo la bellezza della natura, le vecchie storie di coloro che l’hanno vissuta, che purtroppo grazie alla tecnologia molte cose sono state dimenticate, dandogli poca importanza, alcuni esempi fare il pane la pasta i biscotti in casa, costruire inventare con il recicli e così via….

Con i nostri figli, in questo momento di restrizioni molto importanti che impattano sulla nostra quotidianità ma che sono necessarie per evitare il dilagarsi del coronavirus e per tornare presto alla normalità, evitando la noia e creando opportunità. Molti sono i ragazzi che stanno disegnando un grande arcobaleno da appendere con su scritto “Tutto andrà bene!”, da loro dovremo prendere la forza di andare avanti, e chissà se questo è un insegnamento di madre natura nel dirci, rispettiamo il mondo, e tutto ciò che ci circonda.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi