CuriositàRubricaSicilia

Modi di dire: “Va laviti a grascia!!” – di Nando Cimino

Ma vi siete mai chiesti da dove arriva questa parola!?

Da bambino mi capitava spesso di assistere per i vicoli della mia città a qualche lite tra vicine di casa. Erano le folkloristiche” curtigghiati in cui, soprattutto le donne, se ne dicevano di tutti i colori.

E proprio in questi giorni in cui la pulizia, principalmente quella delle mani, è ritenuta di grande importanza per far fronte al virus, mi sovviene un modo di dire piuttosto colorito che le “contendenti” si lanciavano a vicenda gridando durante la sciarra. “Va laviti a grascia” era l’epiteto più gettonato che finiva col suscitare qualche ilare commento pure tra i tanti spettatori, più o meno interessati, del vicinato.

I siciliani avranno ovviamente ben capito il senso di quella frase; in pratica si offendeva qualcuno o qualcuna definendola sporca e quindi invitandola a lavarsi….ovvero a “lavarisi a grascia”. Ma vi siete mai chiesti da dove arriva questa parola!? La parola siciliana grascia ci viene dal latino crassia; che a sua volta deriva da crassus il cui significato è grasso, inteso come sostanza untuosa. Da qui ad associare questa parola a quella di sporcizia del corpo ma anche della casa, per i siciliani è stata cosa facile; ed ecco quindi che il latino crassia per noi è subito diventato grascia……

……E adesso vado a lavarmi !!!

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi