SiciliaTermini Im. - EventiTermini Imerese

Termini Imerese apre alla Plastic Free: “Si ai Murales Degradati”

Durante il corso della manifestazione “Artedamare”,  il 4 e 5 Maggio 2019, gli artisti hanno realizzato dei murales, il tema principale dell'opera muraria è stato l’inquinamento marino

Una importante iniziativa artistica-culturale si è realizzata in questi giorni a Termini Imerese (PA),  per abbellire il paese con la realizzazione di  murales, lungo i muri del  molo di sotto-flutto. Il comitato “Pittamuri”, ha promosso la manifestazione “Artedamare”, con lo scopo di abbellire e valorizzare alcuni scorci della città di Termini Imerese con delle opere realizzate da artisti locali e non.

Durante il corso delle due giornate,  4 e 5 Maggio 2019, gli artisti hanno realizzato dei murales, il tema principale dell’opera muraria è stato l’inquinamento marino. Al molo, infatti, sono stati presenti degli associati della FIPSAS (federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee) e alcuni pescatori locali, che si sono occupati di raccontare ciò che giornalmente osservano e trovano durante le loro immersioni e le loro uscite in mare.  I murales rappresentano un paese che non si è arreso alle imposizioni e alle convezioni sociali, ma che si è applicato per rendere migliore la vita cittadina di tutti.

La cultura e l’arte sono una grande risorsa, per la città termitana tramite la Plastic Free. Pittamuri nasce da un’idea di Giuseppe Purpi, Rosalba Cannavò e dalla cooperativa Tocca a Tià, nella persona di Emanuele Zammito. L’iniziativa nasce dalla voglia di portare un po’ di colore e di allegria nella città di Termini Imerese. I murales, inoltre, sono una grandissima forma espressiva grazie alla quale molti artisti riescono ad esprimersi e a comunicare messaggi importanti, oltre ad essere vere e proprie opere d’arte.

Il tema comune dell’opera realizzata in occasione della manifestazione “Artedamare” è stato, appunto, il mare. Le opere, però, ci informano che hanno in comune anche alcuni colori tipici siciliani e il tema del “plastic free”.

«Il murales realizzato presso il molo di sotto-flutto – racconta Giuseppe Purpi-, forse è uno dei più estesi della Sicilia. La raccolta di opere d’arte, infatti, si estende per circa 70 metri, per un totale di circa 320 mq».

L’obiettivo principale del gruppo “Pittamuri”, è quello di realizzare tanti murales in giro per la città. Saranno sedici gli artisti che partecipano a pieno al progetto organizzato da “Pittamuri”. L’idea, è nata per valorizzare alcuni scorci cittadini, al tempo stesso, vuole valorizzare anche gli artisti locali e non solo. Alla manifestazione, infatti, partecipano non solo artisti del comprensorio termitano, ma anche artisti provenienti da tutta la Sicilia.

Gli artisti che hanno realizzato il Murales

I PITTAMURI

1. Rosalba Cannavò in arte Rori di Termini Imerese
2. Maria Antonietta Terrana di Termini Imerese
3. Giuseppe Piscitello di Termini Imerese
4. Giulio Adelfio di Termini Imerese
5. Raimondo Campagna di Termini Imerese
6. Luigia Bolone in arte Gigia di Termini Imerese
7. Massimo Fantauzzo di Termini Imerese
8. Serafino Di Gaetano di Termini Imerese
9. Loredana Lo Nero di Termini Imerese
10. Carlo Baglione di Termini Imerese
11. Gaia Cipolla di Termini Imerese
12. Giovanni Piazza di Termini Imerese
13. Alice Loma di Catania
14. Manuel in arte Manuello di Termini Imerese
15. ILA di Catania
16. Simone Spatola in arte Heso-Pro di Palermo
17. Davide Furia in arte Search di Palermo
18. Tommaso Chiappa di Palermo
19. Roberto Collodoro in arte Robico di Gela

La manifestazione si è svolta grazie al patrocinio gratuito del comune di Termini Imerese e dell’autorità portuale. Inoltre, anche le associazioni locali hanno sposato a pieno l’iniziativa, scegliendo di contribuire con le materie prime che servono agli artisti e partecipando attivamente alle attività. «Vogliamo ringraziare dal profondo del cuore tutti coloro che hanno sposato la nostra idea -affermano gli organizzatori -. Ringraziamo tutti i commercianti, i privati e le associazioni che sostengono la nostra manifestazione. Inoltre, ringraziamo anche il comune di Termini Imerese e l’autorità portuale».

Le associazioni che hanno sposato il progetto sono: Agesci gruppo scout Termini Imerese, BCsicilia -Termini Imerese, Banca del tempo Himerense, CPIA Palermo 2 – centro istruzione provinciale per adulti, Crescere Insieme,Legambiente, Novi Familia, Himera Sub, A.N.P.A., Nuova Speranza, la Gancia, WWF, Madonna della Catena, AIDP, Rodoarte, Comitato Mare Nostrum, Opera Don Calabria, Roncisvalle, Termini D’Amuri, Iauru e Duci, Rivediamo i Termini, Presepe Vivente, Marevivo, Lions Club Termini Imerese Host, La Casa di Ina, Archeoclub D’Italia – Himera, Lions Club Termini Imerese Cerere, Jobel, Crescere Insieme, Termini D’Arte, cantiere delle idee, associazione L’Arca.

Speriamo che altri giovani artisti possano interessarsi alla nostra Città come luogo di espressione per le loro opere e al tempo stesso possa essere un esempio per altri comuni ad accogliere l’arte in tutte le sue forme.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi