RubricaTermini Imerese

Termini Imerese e l’Epidemia Spagnola – di Nando Cimino

Nel 1918 si incominciò a fare i conti con una grande pandemia influenzale che in tutto il mondo provocò oltre settanta milioni di morti

Come se non fossero bastati i danni causati dalla prima guerra mondiale, giusto nel 1918 si incominciò a fare i conti pure con una grande pandemia influenzale; una vera e propria tragedia che, in tutto il mondo, avrebbe alla fine provocato oltre settanta milioni di morti!

Si trattò della terribile “Spagnola” che anche nella nostra Termini Imerese ebbe i suoi tragici risvolti. Vi riporto di un curioso fatto scovato in un vecchio registro che vi potrà ben dare la misura di ciò che la città si trovò sin da subito a dovere affrontare. Si trattava di una singolare protesta messa in atto dall’impiegato comunale Signor Agostino Giuffrè, ufficiale di Stato Civile, che si lamentava per l’eccessivo stress subito a causa delle troppe pratiche di morte che in breve tempo si era visto costretto a registrare.

Siamo sul finire del 1918 ed il Giuffrè, insieme al suo assistente, chiedono un compenso straordinario per il troppo lavoro sostenuto a causa dei quasi 290 decessi che la “Spagnola” in meno di due mesi, aveva già provocato in città. Il Giuffrè peraltro, a sostegno della sua richiesta, dichiarava di essersi pure dovuto portare il lavoro a casa e, documenti alla mano, faceva notare come nello stesso periodo dell’anno precedente, in assenza della epidemia e nonostante la guerra, i termitani morti fossero invece stati “solo” 53. La Giunta fu alla fine costretta a prenderne atto concedendo ai due una gratificazione straordinaria di 100 lire. Diceva un antico proverbio siciliano..”Cu campa paga, cu mori si cuèta” !

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi