CronacaSiciliaTermini Im. – CronacaTermini Imerese

Termini Imerese: Insulti sessisti al Sindaco Maria Terranova

Le offese al Primo Cittadino sono state registrate in un video, poi pubblicato sui social, in cui la Sindaca viene insultata pesantemente

Maria Terranova – Sindaco di Termini Imerese (Pa)

Il Sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova è stata insultata pesantemente, con insulti sessisti, dopo Avere dato il via libera a un’operazione di bonifica e di ripristino della legalità in zona Beato Agostino Novello, a Termini Imerese.

In un video postato sui social viene ripresa un’operazione di bonifica e di ripristino del decoro di un area dove vengono smantellate, da Polizia Municipale, operatori Dusty e Carabinieri, alcune baracche abusive, vengono multate e portate via anche diverse auto senza copertura assicurativa. Nel filmato si sente chiaramente una persona insultare pesantemente il Sindaco, apostrofata con termini come “tr… e but…”.

A ricondivedere il filmato in questione è stata la stessa Sindaca, Maria Terranova, che sul suo Profilo Social ha così scritto:

“Forse dovrei semplicemente fregarmene e lasciare certe parole confinate lì, nello schifo di chi le pronuncia. Forse dovrei abituarmi (o rassegnarmi) all’idea che il mondo è fatto di persone splendide che emanano luce, ma anche di persone ignobili che infestano l’aria che respirano. Forse dovrei provare a comprendere chi non si rende nemmeno conto di quanto sia inqualificabile il suo modo di agire. Ma farei un torto a me stessa. Farei un torto a chi quotidianamente lotta per un cancellare ogni forma di violenza. Farei un torto a chi è convinto, giustamente, che mai a nessuno dovrebbe essere consentito violare, offendere e denigrare un’altra persona. Ancor più se donna. Ho appena visto i video che girano sui social e segnalerò l’autore alle forze dell’ordine. Mi scuso in anticipo per quello che sentirete. E per la cronaca, nessuna minaccia, nessuna offesa, fermerà mai la mia amministrazione e il mio desiderio di ripristinare la legalità. Di vivere nella legalità e per la legalità”.

 channel-whatsapp-tvh.png

“Solidarietà e sostegno alla Sindaca di Termini Imerese, Maria Terranova, oggetto di insulti sessisti sui social network. Questo attacco è figlio di quella subcultura misogina che ogni giorno con le nostre azioni ci sforziamo di contrastare”. Lo ha detto l’Assessore Regionale alle Autonomie locali Andrea Messina che, insieme alla Presidente del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità e la lotta alle discriminazioni della Regione Siciliana, Giuseppina Ida Giuffrida, è impegnato in un’azione costante di sensibilizzazione e di contrasto alle prevaricazioni e, in particolare, dei pregiudizi basati sul genere.

Solidarietà alla Sindaca anche dal Sindaco di Palermo Roberto Lagalla: “Esprimo la mia solidarietà alla Sindaca di Termini Imerese, Maria Terranova, per l’ignobile offesa subìta in queste ore attraverso i social network. Un atto vile e intimidatorio che rende ancora più importante l’impegno per la legalità portato avanti da Terranova e da molti altri sindaci metropolitani che, come lei, ogni giorno operano per ridare dignità e futuro ai nostri territori”.

Anche il Presidente della Commissione Antimafia all’Assemblea Regionale Siciliana, Antonello Cracolici, si è espresso sulla vicenda: “Esprimo la mia solidarietà alla Sindaca di Termini Imerese, Maria Terranova, apostrofata con insulti sessisti dopo un’operazione di bonifica e ripristino della legalità in un’area della sua città. Trovo vigliacco pensare di attaccare una donna che si impegna per la propria amministrazione con espressioni misogine e sessiste. Comportamenti come questi vanno isolati, se vogliamo un futuro migliore per i più giovani e per il nostro territorio”.

Un messaggio di solidarietà alla Sindaca arriva anche dell’ANCI Sicilia: “Esprimiamo la nostra solidarietà a Maria Terranova, Sindaco di Termini Imerese, che in queste ore ha subito gravi minacce dopo aver chiesto, a tutela della città che amministra, il rispetto delle regole e soprattutto una maggiore attenzione per l’ambiente”. Hanno dichiarato Paolo Amenta e Mario Emanuele Alvano, Presidente e Segretario Generale dell’ANCI Sicilia.

“L’intimidazione contro un Sindaco non solo è un’offesa alla persona, ma è un attacco all’intera città e una lesione dei valori alla base del vivere civile”. Aggiungono Amenta e Alvano. “Ci auguriamo che sulla vicenda si faccia presto chiarezza, a tutela della Prima Cittadina e dell’intera Comunità Termitana.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi