Termini Im. - EventiTermini Imerese

Niente schiuma e birra in mano tra le strade per il Carnevale terminato

Previste multe fino a 500 euro

Il Sindaco Giunta vieta la vendita di bevande in bottiglie di vetro, lattine, bombolette, petardi, mazze e manganelli, per tutelare l’incolumità dei cittadini. In occasione del “Carnevale Termitano 2018”, che partirà ufficialmente il 4 febbraio e si chiuderà il 13 con l’ultima sfilata dei carri, sarà severamente vietata a Termini Imerese la vendita di bevande contenute in bottiglie di vetro e lattine nonché di bombolette spray schiuma carnevale, petardi di ogni genere, mazze e manganelli. Il divieto, stabilito dall’ordinanza del sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta, firmata lo scorso 15 gennaio, rientra nel piano di sicurezza urbana e cittadina.

A seguito dei fatti di cronaca degli ultimi periodi, in particolar modo agli avvenimenti di Torino, il comune tiene a tutelare la salute e l’incolumità dei propri cittadini – ha affermato il primo cittadino Francesco Giunta -. Inoltre, è risaputo che l’abbandono a terra dei contenitori di vetro o di latta delle bevande alcoliche sia integri sia frantumati possono costituire una fonte di pericolo“.
L’ordinanza comunale prevede anche il divieto della vendita di bombolette spray schiuma di carnevale, petardi e mazze, poiché possono essere causa di disordine pubblico e pericolosi per l’incolumità cittadina.
La violazione dei divieti sopra citati, comporterà l’applicazione delle sanzioni previste che potranno variare da 25 a 500 euro. A far rispettare l’ordinanza in giro tra i carri allegorici ci saranno gli addetti della polizia municipale, assieme a polizia e carabinieri.

In ottemperanza a quanto previsto dalla Circolare Gabrielli, -ha confermato il presidente della Pro Loco di Termini Imerese, Joseph Aglieri Rinella l’ordinanza emanata dal Sindaco costituisce uno dei tasselli fondamentali del piano del piano di Safety e Sicurezza che l’architetto Giuseppe Faso sta predisponendo per la manifestazione.”
Al fine di garantire la pianificazione di adeguati servizi a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica la Pro Loco infatti, ha incaricato un tecnico qualificato per la predisposizione di un piano di sicurezza e di emergenza per tutta la durata della manifestazione.
Alla luce delle nuove disposizioni introdotte dalla circolare Gabrielli del giugno 2017 -ha concluso l’architetto Giuseppe Faso – saranno attuate tutte le misure di prevenzione al fine di garantire un’adeguata protezione delle aree interessate all’evento che coinvolgerà migliaia di persone“.

Intanto fervono i preparativi per il Carnevale più antico di Sicilia. A lavoro i mastri cartapestai e l’intero staff organizzativo. E spunta anche la locandina ufficiale del “Carnevale 2018” che rappresenta, in un fumetto, i monumenti della città. “Abbiamo creato l’immagine del manifesto -ha detto la ditta Calamaio- pensando ad un fumetto colorato che rappresenta i monumenti della nostra Termini Imerese ed i colori della nostra Sicilia“.
Il Carnevale di Termini Imerese si apre con la consegna delle chiavi della città. A dare in mano le chiavi a ‘u Nannu ca’ Nanna, (le tipiche maschere di proprietà della famiglia La Rocca che simboleggiano il Carnevale termitano) sarà il sindaco Francesco Giunta.
Sin dal mio insediamento – ha dichiarato il primo cittadino, Giunta – abbiamo inteso percorrere la promozione delle attività turistiche e culturali della Città. Il Carnevale Termitano rappresenta, per ognuno di noi, un ricordo, un momento di aggregazione, una foto. Siamo felici che tantissime associazioni culturali stanno contribuendo unitamente agli sponsor tecnici alla realizzazione di una grande edizione del Carnevale. I carri allegorici torneranno ad essere al centro della kermesse, verrà valorizzata l’arte della lavorazione della carta pesta. Sarà una edizione che guarda al passato in chiave moderna. Tutto ruoterà intorno alle antiche maschere dei “Nanni” simbolo non solo del Carnevale ma di una intera Città”.

I festeggiamenti ufficiali si aprono appunto domenica 4 febbraio con l’arrivo in città delle due tradizionali maschere. I carri allegorici sfileranno domenica 11 febbraio nella parte bassa della città. Da lunedì 5 febbraio per l’intera settimana le maschere ru “Nannu ca Nanna” andranno in giro per le scuole, nelle associazioni e negli ospedali. “Anche quest’anno, nonostante le grandi e ripetute difficoltà, -dice la Famiglia La Rocca – la macchina del carnevale si è attivata con grande volontà e spirito di collaborazione affinché tutto possa riuscire per il meglio. Le maschere de “U Nannu ca Nanna” saranno principalmente impegnate nel giro delle scuole, nella visita ai bambini speciali e meno fortunati e nelle case di riposo, con l’obiettivo di portare un pizzico di allegria e un sorriso in più. Con la speranza che questi anni difficili siano un incentivo per rendere il nostro Carnevale un evento visibile su tutto il territorio regionale”.

Ad organizzare il Carnevale Termitano 2018, la Pro Loco, la Società del Carnovale, in collaborazione con il Comune di Termini Imerese.  “La Pro Loco in sinergia con alcune associazioni -ha detto il presidente Joseph Aglieri Rinella si è subito attivata, nonostante le difficoltà economiche, a preservare la tradizione del Carnevale che è un patrimonio immateriale da tutelare e fonte di indotto turistico della nostra città”.
Stiamo programmando tutte le iniziative – ha concluso il presidente della Società del Carnovale, Emanuele Caruana per la riuscita di un buon carnevale”.
I festeggiamenti si chiuderanno il 13 febbraio con la sfilata dei carri allegorici per le vie di Termini Alta fino a Piazza Duomo con il gran finale dei giochi pirotecnici, la lettura del testamento ed il rogo della maschera del Nannu.

Tags

Related Articles

Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi