CuriositàReligioneRubrica

Il Miracolo di Gibilmanna – di Nando Cimino

Oggi voglio narrarvi un significativo episodio che risale a circa 300 anni fa e, almeno per come lo si racconta, capitò sul finire del 18° secolo

Nella foto di Nando Cimino un momento della Solenne Processione

Domenica prossima, oltre alla festa di Santa Marina compatrona di Termini Imerese e di cui vi parlerò Sabato, si festeggia pure la Madonna di Gibilmanna patrona della diocesi di Cefalù; a cui tanti sono devoti.

Ed a tale proposito voglio narrarvi un significativo episodio che risale a circa 300 anni fa e, almeno per come lo si racconta, capitò sul finire del 18° secolo. Il Vescovo di Cefalù Gioacchino Castelli si era recato proprio al Santuario di Gibilmanna per incoronare solennemente la Vergine ed il Bambino Gesù con le corone che erano state donate dal Vaticano nel mese di Agosto del 1760. La chiesa era stracolma di fedeli e lo era anche il piazzale antistante; ma, nel momento in cui il Vescovo pose sul capo della statua della Madonna la corona, si verificò un fatto imprevedibile ed eccezionale.

Due ciechi che erano li riacquistarono immediatamente la vista ed anche un muto incominciò improvvisamente a parlare. La commozione fu tale e tanta tra i presenti che anche il Vescovo in segno di ringraziamento si tolse l’anello e lo mise nel dito della statua; lo stesso fece pure con il suo pettorale che donò al bambinello che la Madonna tiene tra le braccia. L’episodio trascritto in documenti dell’epoca fece molto scalpore e da allora il santuario, che già era ben conosciuto, accrebbe ancor più la sua importanza e divenne meta continua di tanti pellegrini.

Il Santuario di Gibilmanna si trova a pochi chilometri da Cefalù a circa 800 metri di altezza in una zona che si può considerare avamposto delle Madonie. Questo luogo di culto e di preghiera, se pur trasformato nel tempo, è ritenuto secondo tradizione, uno dei primi sei Monasteri Benedettini istituiti da San Gregorio Magno nel VI°secolo; ed ha quindi alle sue spalle una storia lunga circa 1500 anni.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi