CuriositàRubricaTermini Imerese

Termini Imerese: A Lavata Da Lana a Carnalivari – di Nando Cimino

Era una giornata di duro lavoro ma anche di festa; rallegrata da tanto buon cibo e dalla musica di qualche improvvisata orchestrina

Foto condivisa da Fabio Chiaramonte

C’è a Termini Imerese un luogo da tutti conosciuto come “A lavata a lana”. Si trova poco oltre la chiesa della Madonna della Catena dove, attraversando il cosiddetto “Vadduni tri petri”, un allegro ruscelletto scendendo dal monte San Calogero raggiungeva il mare.

Qui anticamente e durante la bella stagione, intere famiglie soprattutto di contadini, vi si recavano a bordo dei loro carretti per andare a lavare la lana di pecora che allora, insieme alla cosiddetta “Pagghia longa” serviva per riempire i materassi. Era una giornata di duro lavoro ma anche di festa; rallegrata da tanto buon cibo e dalla musica di qualche improvvisata orchestrina.

Ebbene anche questa usanza, per tanto tempo e fin negli anni quaranta del secolo scorso, fu parte integrante del nostro carnevale. E ce ne da conferma in un suo scritto il signor Castrenze Aglieri Rinella, un “puntiglioso” ricercatore di storie popolari termitane morto qualche anno fa. Egli ci riporta di come, nella penultima Domenica di Carnevale, tanti carretti partendosi proprio da quella località, facevano il loro trionfale ingresso in città da Porta Messina dove ad attenderli, così come pure altri ricordano, si facevano spesso trovare anche U Nannu ca Nanna”; insieme ai quali si iniziava una lunga e spettacolare sfilata che attraversava tutte le principali vie della città.

A bordo orchestrine e musicanti, tanta gente in maschera accovacciata sopra i tradizionali cuffuna pieni di lana, e poi saporite “corde” di salsiccia appesa su lunghe canne che alla fine veniva arrostita in improvvisate braci. Questa tradizione è ormai totalmente scomparsa dal programma del nostro Carnevale e credo in pochi ormai se ne ricorderanno; sarebbe comunque bello poterne riproporre una rievocazione storica per poter far rivivere quest’altro particolare spaccato di storia popolare della nostra Termini Imerese.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi