CuriositàRubricaTermini Imerese

Termini Imerese: Don Binirittu, il Prete delle Zitelle – di Nando Cimino

Una storia che riguarda un sacerdote nostro concittadino e che ci è stata tramandata in un suo manoscritto dal canonico Don Giuseppe Antonino Corsello

Vi riporto oggi di una storia che riguarda un sacerdote nostro concittadino e che ci è stata tramandata in un suo manoscritto dal canonico Don Giuseppe Antonino Corsello. Il prete in questione si chiamava Benedetto Palmisano e tra le sue missioni c’era quella, in qualche maniera singolare, di difendere le zitelle insidiate nel loro onore.

Come praticasse questa sua opera di difesa non so dirvelo; sicuramente il prete in questione doveva essere un devoto di San Pasquale che, come tutti sanno, era proprio il protettore delle zitelle ma anche di tutte quelle donne i cui mariti non assolvevano ai doveri coniugali. Ma, considerazioni a parte, vediamo chi era questo sacerdote di cui il Corsello così scrive in occasione della morte avvenuta nel gennaio del 1806:

“Morì il sacerdote don Benedetto Palmisano d’anni 57; fu questi canonico di questa insigne Collegiata Vicario Foraneo e visitatore di Monasteri e reclusori. Uomo pieno di fervore, prudenza, zelo e carità, specialmente verso i poveri d’ogni condizione, raccogliendo per moltissimi anni e giorno e notte, limosine nei fondachi e nelle osterie, e nelle case particolari; enziandio con pericolo della propria vita. Per aver guardato l’onore di Dio e delle zitelle più volte fu percosso e ferito. Osservante diligentissimo delle sue regole, ed assiduo negli esercizi della sua Congregazione. Proseguì per tanti anni la Congregazione dei poveri nella chiesa di San Giovanni Vangelista al quartiere militare fondata dal nostro fratello Don Vincenzo Merlina….”.

Da questo documento che ci offre un altro spaccato di vita popolare della nostra città, apprendiamo quindi dell’esistenza nella chiesa di San Giovanni di una Congregazione di Poveri. Particolare poi la storia di questo prete, che usciva di notte per raccogliere elemosine e difendere zitelle, girando fondaci, case (particolari) ed osterie. Resta da capire il motivo per cui spesso lo prendessero a botte.

Unisciti al gruppo Whatsapp di TelevideoHimera News

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i Cookies tecnici e di terze parti per assicurarti di ottenere una esperienza di utilizzo ottimale nel nostro sito. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll,...) comporta l'accettazione dei coockie. LEGGI INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi